abbiamo adesso appreso che il consiglio nazionale degli ingegneri vuol chiedere al governo il ripristino delle tariffe minime anche per i lavori privati: E' COSA BUONA E GIUSTA! Ma vediamo a che servono le tariffe vincolanti! - PROFESSIONE - Federazione Nazionale Architetti Ingegneri Liberi Professionisti FNAILP

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

abbiamo adesso appreso che il consiglio nazionale degli ingegneri vuol chiedere al governo il ripristino delle tariffe minime anche per i lavori privati: E' COSA BUONA E GIUSTA! Ma vediamo a che servono le tariffe vincolanti!

Pubblicato da Pasquale GIUGLIANO in PROFESSIONE · 12/4/2016 08:38:00
Tags: TARIFFEMINIME
Il Consiglio Nazionale degli Ingegneri CNI
CHIEDERÀ AL GOVERNO LA REINTRODUZIONE DELLE TARIFFE PROFESSIONALI.

Ricordiamo che in Germania al fine di tutelare : la qualità delle prestazioni, la committenza, e la collettività, esistono le tariffe minime per architetti ed ingegneri.

In Italia lo strabismo ideologico del legislatore ha fomentato la deregolamentazione e l'imbarbarimento delle professioni.

RICORDIAMO LE FUNZIONI DELLE TARIFFE PROFESSIONALI :

-SERVONO ad evitare l’eccessiva, anomala e sregolata concorrenza svolta sulla base delle mere leggi di “mercato” e non su basi meritocratiche,

-SERVONO A CONTENERE i rischi derivanti da prestazioni svolte con eccesso di ribasso, rischi che riguardano non solo la committenza ma l’intera sfera sociale,

-SERVONO a tutelare la qualità, la sicurezza e l’eccellenza delle prestazioni intellettuali,

-SERVONO a far percepire al cliente la qualità, la difficoltà e la serietà del lavoro;

-SERVONO ad evitare l'evasione fiscale generata dalla mancata o ridotta fatturazione.(in presenza di minimi obbligatori i professionisti, dovendo depositare in Ente pubblico le loro prestazioni, in ogni tempo possono dover dimostrare la congruità esatta tra prestazione svolta e fattura emessa e conseguentemente con le tasse versate)

- SONO strumento di civiltà che serve a determinare criteri di proporzionalità tra lavoro e retribuzione ai sensi dell'art. 36 della costituzione.

---------------------------



1 commento
Voto medio: 5.0/5
Manuel
2016-09-29 10:39:03
SAREBBE DOVEROSO PER UN PAESE CIVILE FARE UN PASSO INDIETRO E AMMETTERE CHE E' STATA UN'ABNORME FESSERIA PERMETTERE TALE ABROGAZIONE... TUTTAVIA SIAMO IN ITALIA, PER CUI NON C'E' NULL'ALTRO DA FARE A PARTE SPERARE DI RESTARE SEMPRE LONTANO ABBASTANZA DALLA PROSSIMA PIOGGIA E/O SCOSSA. NON CAMBIA NIENTE SE NON CAMBIA LA GENTE...

Torna ai contenuti | Torna al menu